Maggio 12, 2016

Cos’è un calligramma?

Cos’è un calligramma?

Il calligramma (detto anche carme figurato) è un componimento poetico che va gustato guardandolo, oltre che leggendolo. In esso, usualmente, l’autore delinea con le lettere un oggetto inerente il tema della poesia. Altre volte, però, l’artista può scegliere che la costruzione grafica non richiami quanto concerne la composizione poetica.

Infatti L’origine del termine deriva dall’unione di “calligrafia” ed “ideogramma”. l’etimo kalòs (in greco: bello) ne evoca, appunto, la bellezza visibile.
La storia del calligramma inizia in tempi molto lontani, infatti i primi esempi noti risalgono al periodo ellenico (IV^-III^ secolo a. C.) e venivano chiamati technopaegnia, mentre per i romani era un carmina figurata. Ma se ne trovano testimonianze anche oresso gli indù.

La ripresa significativa di questo stile si è avuta con le avanguardie all’inizio del XX^ secolo: cubismo letterario, creazionismo e ultraismo. Tra i più famosi poeti ad adottare il calligramma in questo periodo figura il francese Guillaume Apollinaire. Secondo il quale, esso costituisce il modo più immediato per esprimere un concetto e per far accogliere una visione globale di quanto scritto. Ma illustri molti esempi sono presenti anche nella letteratura spagnola. In Italia ricordiamo il futurista Filippo Tommaso Marinetti.

Oggi viene usato in campo pubblicitario in quanto la fusione tra testo e immagine facilita l’interpretazione da parte del pubblico.

Per approfondimenti consultare:
www.contaminazionipositive.it/calligrammi-il-volto-delle-parole
www.calligramdesigners.blogspot.com/

POTREBBE INTERESSARTI:

UN’INCOMPARABILE BELLEZZA

news # , ,
Share: / / /

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *