CIBO E NUTRIMENTO

Oltre l’appagamento di un bisogno. Assaggi in parole.

di Giorgia Veronese

Acquista ora su

Ti piace?

Sinossi

Nutrirsi è un’esigenza fondamentale e perciò il cibo e il mangiare sono sempre stati un punto centrale nei riti, nelle tradizioni, nelle usanze, nella simbologia, nei sogni, nell’arte e nella letteratura. Il cibo, nel nostro immaginario come in quello dei bambini, è un qualcosa denso di sensazioni e memorie, di necessità e di senso di appagamento, di urgenza e di delizia.

Il cibo e i suoi significati, il cibo come simbolo, come metafora del piacere della vita e dell’amore e il nutrimento come cura e come riempimento reale e psicologico: questo breve scritto è un tentativo di percorrere, con piccoli assaggi mentali, la “strada del cibo e del nutrimento” attraverso il filo conduttore del bisogno e della soddisfazione, della mancanza e del desiderio, del vuoto e del piacere, dell’angoscia e della protezione, della paura e della sicurezza.

Ritrovare questi significati nell’allattamento, come incontro unico e magico, nella memoria e nell’esperienza sensoriale, così come nelle relazioni o ancora nella simbologia, nelle fiabe e nei miti, nella letteratura, nei sogni o nei modi di dire, ci fa intravedere una sottile rete di legami e passaggi che percorre il nostro mondo reale e simbolico, concreto e immaginario, profumandolo delle fragranze, dei gusti e odori più svariati, presenti oppure segreti e sepolti, ma mai dimenticati poiché impregnano la nostra vita da sempre.

Biografia

Giorgia Veronese: Pedagogista per professione e per passione, vive a Verona, lavora presso un ente pubblico nell’ambito della disabilità e, privatamente, come consulente familiare su tematiche educative e relazionali. La scrittura è una delle sue passioni e così si cimenta in narrativa per bambini, per adulti e in piccoli manuali per genitori.