Tonino Guerra, artista totale
22/10/16 news # , , ,

Tonino Guerra, artista totale

Tonino Guerra è stato artista poliedrico: scrittore di opere in italiano ed in dialetto romagnolo (per esempio “A m’arcord”), sceneggiatore (collaborando – tra l’altro – con Antonioni, Fellini, Monicelli e De Sica), creatore di geniali installazioni artistiche (come “L’albero della memoria“ a Forlì, presso i giardini Orselli), e pittore. Per i più è noto, ironicamente, come protagonista di un noto spot pubblicitario in cui recita: “L’ottimismo è il profumo della vita”, anziché per tutte le sue capacità creative… ed è un vero peccato.
Il promotore di una recente mostra a suo nome la commenta così: Nell’ammirare questi quadri siamo costretti a fermarci ed a chiederci quale sia l’essenza della realtà rappresentata dentro quei tratti quasi infantili e quelle semplici immagini, poco più che delineate. Contemplandoli, possiamo sognare, poiché sul variopinto sfondo onirico si stagliano frammenti di persone, animali, oggetti e scritte che raccontano di fantasie e miraggi, capaci di muovere il nostro animo verso un futuro di speranza, più che di paura. Possiamo sorridere, perché la pittura di Tonino ricorda quella di un bambino, ne conserva l’animo innocente e l’essenzialità delle forme, ma trasmette la ricca esperienza del vissuto umano, che non può essere racchiuso in forme perfette e in definizioni compiute”.
Per approfondimenti: www.toninoguerra.org

no responses
Tobia Ravà
12/10/16 news # , ,

Tobia Ravà

Tobia Ravà lavora a Venezia, ha frequentato la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia ed Urbino. Si è laureato in semiologia delle arti all’Università di Bologna. Dipinge dal 1971 ed ha esposto in Italia, Belgio, Croazia, Francia, Germania, Spagna, Brasile, Argentina, Giappone e Stati Uniti. Nel 1983 è tra i fondatori del gruppo bolognese AlcArte, attivo all’Università di Bologna, con l’intento di coniugare il fare arte all’epistemologia. Dal 1988 si occupa di iconografia ebraica e ha svolto con con altri un lavoro di ricerca e schedatura nell’ambito dell’epigrafia ebraica nel Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige. Nel 1993 è il promotore del gruppo Triplani, che, partendo dalla semiologia bi-planare, prende il nome dall’ipotesi di un terzo livello di lettura simbolica, accanto a quelli del significato e del significante. Nel 1998 è tra i soci fondatori di Concerto d’Arte Contemporanea, associazione culturale che si propone di riunire artisti con le stesse affinità per riqualificare l’uomo ponendolo in sintonia con l’ambiente e rendere l’arte contemporanea conscia dei suoi rapporti con la storia e la storia dell’arte.
Le opere di Ravà stabiliscono correlazioni inaspettate tra sistemi simbolici diversi: una sorta di traduzione inter-semiotica della parola in immagine. Da principio si è colpiti dall’immagine in sè, dalla fusione dei colori, dall’atmosfera che riescono a creare. Solo avvicinandosi ci si accorge che tutto ciò non è il risultato di sapienti pennellate, ma della ancor più sapiente ripetizione di numeri (con significati cabalistici) che assumono forme, dimensioni e tinte diverse con l’intento di stabilire un rapporto di intimità tra il messaggio divino e una pittura realista.

Per approfondimenti: www.tobiarava.com

no responses
Museo dell’empatia
05/10/16 news # ,

Museo dell’empatia

A Londra è stato inaugurato un museo di nuova concezione, su iniziativa di Roman Krznaric, ex docente di Cambridge e noto filosofo inglese.
Si prefigge di promuovere l’empatia tra le persone ed i popoli… quindi costituisce una controtendenza di quelli che sono gli attuali atteggiamenti interpersonali e collettivi.
Per dare un esempio: si dà la possibilità di indossare le scarpe appartenute a profughi ed operai e quelle di un banchiere della City, in nodo da percepirne la differenza – rafforzata da un audio che racconta la storia dell’ex proprietario – che ne emblemizza i diversi status.
Altra iniziativa è la “Human Library” che darà l’opportunità ai visitatori di “prendere in prestito” una persona al posto di un libro: sarà l’opportunità per incontrare e parlare con persone di ogni estrazione e biografia.
Altro fondamentale elemento di condivisione sta nel fatto che il materiale diverrà periodicamente una mostra itinerante, in modo da irradiare il più possibile il concetto di empatia.

Per approfondimenti: www.empathymuseum.com

no responses
Art Nouveau
28/09/16 news # , , , ,

Art Nouveau

A Reggio Emilia era stato organizzato un concorso fotografico amatoriale sul tema del liberty.
Uno dei partecipanti ha presentato foto scattate in una villa in degrado a Correggio (Reggio Emilia).
Andrea Speziali, organizzatore del concorso ed esperto di arte liberty, ha identificato gli autori nell’architetto Émile Hurtré e in Jules C. Wielhorski.

no responses
Touching the Prado
21/09/16 news # , ,

Touching the Prado

E’ un progetto promosso dal Museo del Prado di Madrid, con la collaborazione di Estudios Durero, basato su tecniche particolari di stampa tridimensionale.
La realizzazione, infatti, deve riportare tutti i minimi particolari, poiché è proprio attraverso questi che il vedente può apprezzare l’opera d’arte.

no responses
AccordiAbili
16/09/16 news #

AccordiAbili

E’ un’associazione di Fasano (Brindisi) che crea strumenti musicali utilizzabili da disabili, fondata da  Vincenzo Deluci, trombettista jazz rimasto paralizzato dopo un incidente stradale.
L’attività dell’associazione comporta la promozione della ricerca e dello sviluppo di sempre nuove tecnologie che possano permettere utili supporti alla musica suonata da diversabili, in collaborazione con tecnici ed informatici. E’ un lavoro lungo e complicato che richiede continui aggiustamenti e ricerca di soluzioni tecniche.
Un esempio è dato dallo stesso Deluci che, in seguito all’incidente, oltre ad essere costretto su una sedia a rotelle, ha perso l’uso delle dita: allora suona  muovendo i pistoni della tromba con il joystick installato sulla sedia a ruote e mediante un sistema di fili e sensori collegati a una scheda per computer. La prova della validità di queste alternative sta nel fatto che Deluci ha potuto continuare a suonare con grandi artisti come Lucio dalla, Vinicio Capossela e Renzo Arbore.

no responses
Scritti che rivelano una struttura frattale
29/08/16 news #

Scritti che rivelano una struttura frattale

Per prima cosa: cos’è una struttura frattale? I frattali sono figure geometriche caratterizzate dal ripetersi sino all’infinito di uno stesso motivo su scala sempre più ridotta.

Ed ora veniamo alla letteratura. L’Accademia Polacca di Scienze afferma che si nascondono modelli matematici nella struttura di numerose opere letterarie. Sono stati indagati 113 scritti di autori come James Joyce, Julio Cortazar, Marcel Proust, Henryk Sienkiewicz, Shakespeare, Tolstoy Umberto Eco, ecc., quindi epoche diverse e di diversi stili.

Misurando i legami tra le variazioni nella lunghezza delle frasi, convertite in sequenze numeriche, gli studiosi hanno constatato che i testi risultano strutturati in modalità frattale o addirittura multi-frattale (quando si hanno frattali di frattali). In quanto mostrano quella che viene definita un’auto-somiglianza nell’organizzazione della lunghezza delle frasi.

Il più significativo, in tal senso è risultato “Finnegan’s Wake” di J. Joyce, mentre in coda troviamo il Vecchio Testamento.

no responses
Cresce il mercato dei libri
22/08/16 news # ,

Cresce il mercato dei libri

E non solo: sembra che i giovani leggano più degli adulti.

Sono dati che ci vengono forniti dall’AIE (Associazione Italiana Editori). Il precedente calo del tempo che gli italiani dedicano alla lettura potrebbe essere stato influenzato sia dalla crisi economica, sia da offerte alternative come i media ed internet, di più facile e meno impegnativo accesso, anche dal punto di vista intellettuale.

Nel 2015, però, si è verificata questa inversione di tendenza: si tratta solo di uno 0,7 % in più che, però, pesa molto se si considera che il trend mondiale è in netta discesa.

Per questa indagine è stato preso in considerazione un campione di circa 24 milioni di persone con età superiore ai sei anni di età, che mixano l’acquisto di libri normali con quello di libri digitali.

Ne è risultata l’informazione per cui i più accaniti lettori sarebbero bambini e ragazzi tra i 6 e14 anni, con una media che supera quella globale italiana del 42% . Per quanto riguarda la percentuale degli e-book, la fascia tra i 15-19 anni arriva quasi a raddoppiare la media nazionale.

no responses
Museo della stampa di Mondovì
15/08/16 news #

Museo della stampa di Mondovì

E’ la più completa raccolta di macchine e attrezzature per la stampa esistente in Italia. Attraverso le sue raccolte sono rappresentate le principali fasi della calcografia e della litografia.
Il Museo intende valorizzare la storia della stampa, intesa come fusione dell’arte con la scienza.

Mondovì è stata la culla dell’arte tipografica piemontese. Il primo libro a caratteri mobili stampato in Piemonte, il «De institutiones confessorum di S. Antonino da Firenze», fu qui edito nel 1472, per opera del tipografo Antonio de Mattia di Anversa, con l’apporto finanziario di Baldassarre Cordero. Fu l’inizio di una lunga tradizione che si alimentò dell’apporto culturale dell’Università.

Per approfondimenti:
www.linotipia.it/musei.htm

no responses
Spazio La Stampa
08/08/16 news # ,

Spazio La Stampa

Spazio La Stampa è un percorso espositivo, allestito a Torino, che racconta l’evoluzione del quotidiano La Stampa dal 1867 ad oggi.

Una storia di idee e di sfide che viaggia in parallelo con le innovazioni tecnologiche, dalla trasmissione delle notizie alla loro diffusione, ai processi organizzativi e produttivi che ancor oggi rappresentano un punto di forza del giornale.

Un’alternanza di cimeli autentici, filmati e applicazioni interattive per conoscere e approfondire ciò che ruota intorno al quotidiano.

Per approfondimenti:
www3.lastampa.it/spazio-lastampa/visite-guidate.php

no responses